Rappresentanti di BlackRock e Grayscale incontrano la SEC

In un incontro riservato, i rappresentanti di queste due banche d'investimento hanno incontrato la SEC per discutere dell’ETF spot su bitcoin.
blackrock incontra la sec

Gli argomenti dell’incontro

Secondo voci di corridoio e notizie trapelate su X, sembra che la SEC, l’ente che gestisce l’emissione dei nuovi ETF sul suolo americano, abbia incontrato i rappresentanti di BlackRock e Grayscale per discutere alcuni dettagli tecnici relativi alle loro proposte per i primi ETF spot su Bitcoin.

Grazie a una nota estratta dall’incontro, sappiamo che le parti si sono concentrate sulla discussione del funzionamento dello strumento d’investimento, in particolare se adottare un modello “In-Kind“, ovvero uno strumento che non può essere liquidato in contanti ma con altri asset (in questo caso BTC), o “In-Cash“, dove invece la liquidazione di una posizione avverrebbe in dollari.

Secondo la slide, sembrerebbe che BlackRock sia favorevole al modello “In-Kind” in quanto renderebbe la gestione dello strumento molto più semplice.

Approvazione sempre più probabile

Se consideriamo tutte le passate richieste di emissione di ETF spot su Bitcoin, non avevamo mai verificato un atteggiamento così collaborativo da parte della SEC, che invece si era sempre dimostrata disinteressata e inamovibile dalle proprie posizioni contro un ETF spot di bitcoin. Da quando, però, è arrivato BlackRock, tutto sembra cambiato e anche la SEC ha dimostrato apertura, come dimostra questo incontro tenutosi tra le controparti.

Se approvato, questo strumento renderà molto più semplice l’investimento su bitcoin, in quanto sarà possibile possedere il sottostante senza dover conoscere e attuare tutte le pratiche di sicurezza per proteggere i propri fondi in modo sicuro.

Quando sono le prossime scadenze?

Come indicato nella tabella che segue, ci troviamo ormai vicini alla data della terza scadenza per la SEC. Infatti, entro metà gennaio, la maggior parte delle richieste di ETF spot dovranno essere accettate, respinte o rimandate alla data ultima, dopo la quale la SEC non potrà più rimandare la decisione.

Al momento gli analisti danno possibilità maggiori del 90% che questo strumento venga approvato e si pensa che la SEC sarà obbligata a confermarlo insieme a tutti gli emittenti, per non dare vantaggi a nessuno.

Questo contenuto è frutto del lavoro di persone che amano il mondo Crypto. Seguici sui nostri canali!
Condividi su

Ultime notizie

Scopri le 10 ABITUDINI per la tua SICUREZZA CRYPTO.

Inserisci la tua email qua sotto per ricevere SUBITO la GUIDA in PDF: Riceverai la GUIDA via email