MakerDAO, la banca centrale della DeFi

MakerDAO è il progetto che controlla la stablecoin DAI ed è una delle dApp più interessanti della DeFi.

Contenuti dell'articolo

Una dApp molto importante

MakerDAO, al momento della scrittura di questo articolo, ha un TVL di oltre 9,19 miliardi di dollari e ha raggiunto, durante l’ultimo bull-market, anche i 20 miliardi.

Questi dati dimostrano come MakerDAO sia uno dei progetti più interessanti e importanti dell’intera DeFi e, nell’approfondimento di oggi, ci concentriamo proprio su questa dApp.

Cos’è? Come funziona? Qual è il suo business?

Risponderemo a queste e altre domande nel corso di questo breve ma completo articolo.

Introduzione a MakerDAO e Dai

Se siete già esperti della finanza decentralizzata, avrete sicuramente sentito nominare almeno una volta la stablecoin Dai.

Ciò che forse non sapete è che questa stablecoin ancorata al dollaro americano è creata e gestita da MakerDAO, il protagonista di questo approfondimento.

Dai è il prodotto di punta di MakerDAO ed è ciò che l’ha resa una delle dApp fondanti di questo settore.

Questa stablecoin fa parte della categoria chiamata CDP, ovvero “Collateralized Debt Position” e questo significa che per creare dei Dai bisogna fornire un collaterale a garanzia con un valore maggiore del prestito richiesto.

Come mintare la stablecoin Dai

Abbiamo dunque imparato il concetto alla base di MakerDao e della stablecoin Dai, ovvero che bisogna fornire un collaterale di valore maggiore al prestito che si vuole richiedere. Vediamo ora quale sia il procedimento pratico per creare un prestito e ottenere dei nuovi Dai.

Attualmente, ci sono due vie principali per richiedere un prestito e quindi “mintare” questa stablecoin:

Come vedete dall’immagine riportata, Maker offre la possibilità di mintare Dai direttamente dalla loro piattaforma, chiamata Spark, all’interno della quale sono disponibili quattro diversi collaterali: ETH, WBTC, wstETH e rETH.

Tramite Spark si possono richiedere dei prestiti in Dai direttamente da Maker, senza passare attraverso nessun intermediario.

Vi è però anche la possibilità di mintare Dai tramite altre dApp partner, come per esempio DeFiSaver o InstaDapp. Il vantaggio nell’utilizzare queste dApp “intermediarie” è quello di poter fornire molti altri crypto-asset come collaterale per i prestiti.

Collateralizzazione e liquidazione

Quando si deposita del collaterale per mintare Dai, ad esempio 1 ETH, si ha la possibilità di richiedere un prestito massimo pari all’82% del valore fornito.

Questo, però, è estremamente sconsigliato in quanto, se la posizione raggiunge un rapporto fra collaterale e valore preso in prestito dell’83%, viene liquidata.

Tramite il front-end di Spark, MakerDAO consiglia un prestito pari al 27% per rimanere conservativi e del 42% per prestiti a rischio moderato.

In generale, maggiore è la percentuale del prestito in rapporto al controvalore messo a garanzia, maggiore sarà il rischio di liquidazione.

La liquidazione avviene dunque quando il collaterale fornito, come per esempio ETH, cala e perde di valore e questo sistema evita che gli utenti possano prendere a prestito dei Dai senza avere delle garanzie che possano garantire la solvibilità della loro posizione.

Perché mintare Dai

Ma perché un utente dovrebbe fornire un collaterale e mintare Dai?

Questa è una domanda molto interessante che può avere molteplici risposte. Pensiamo, per esempio, al caso in cui un utente abbia necessità di un determinato controvalore in dollari, diciamo 1000$, ma non voglia vendere i suoi ETH perché pensa che il prezzo possa aumentare.

Quello che questo utente può fare è depositare i suoi ETH all’interno di MakerDAO e richiedere un prestito in Dai.

In questo caso, rimarrà esposto al prezzo di ETH e avrà il suo ammontare di dollari da utilizzare come meglio vuole.

Un altro motivo per mintare Dai potrebbe essere quello di voler andare a leva su un determinato asset.

Facciamo l’esempio che un utente abbia 1 WBTC; quello che può fare è depositare quel collaterale per richiedere un prestito, magari di $25.000 in Dai e utilizzare quello stesso controvalore per comprare altri WBTC.

In generale, comunque, quando un utente ha necessità di liquidità ma non vuole vendere l’asset, mintare una stablecoin, in questo caso Dai, è un’ottima opportunità.

Come fa Dai a mantenere il peg con il dollaro?

Abbiamo capito che il valore di Dai è garantito da dei collaterali messi a garanzia al momento dell’emissione di nuova moneta, ma come fa Dai ad avere sempre il valore di 1$?

Ogni prestito ha correlato un tasso d’interesse, sia nel mondo tradizionale che nella DeFi e anche Dai ha un tasso che va ripagato. Questo viene chiamato “stability fee” e varia in base al prezzo di Dai.

Oltre ad essere la principale fonte di guadagno per MakerDao, il tasso d’interesse è una variabile molto efficace per controllare il prezzo di Dai. Se il prezzo della stablecoin è al di sotto del dollaro, il tasso d’interesse si alzerà così da forzare gli utenti a ripagare i loro debiti e diminuire il numero di Dai in circolazione.

Al contrario, quando il prezzo della stablecoin è maggiore ad 1$, il tasso diminuirà, così ci sarà più incentivo per gli utenti a richiedere Dai ed aumentare il suo circolante e dunque anche l’offerta.

Un altro fattore che influenza il prezzo di Dai e quindi il suo ancoraggio al dollaro è quello che il team di MakerDAO ha chiamato “Dai Savings Rate”.

Questa è la percentuale che si può guadagnare semplicemente mettendo i Dai presi a prestito in staking.

Maggiore è la % di questo saving rate, maggiore sarà la domanda del mercato per Dai, portando ad un aumento del prezzo.

Se invece diminuisce il Saving Rate, diminuisce la domanda e questo influenza a ribasso il prezzo dell’asset.

Attualmente, mettendo in staking Dai, il saving rate paga un 8%.

La moneta Maker

Concludiamo analizzando il token di governance di MakerDao, ovvero $MKR. Questo, al momento della scrittura di questo articolo, si trova alla posizione 42 della classifica di CoinMarketCap con un prezzo di $3157.

MKR è disponibile su tre diverse chain: Ethereum, Avalanche e Binance Smart Chain, anche se la DAO e il maggiore utilizzo di Maker si hanno principalmente all’interno di Ethereum. Questo è un token di governance e serve dunque per votare le varie proposal all’interno della DAO.

Attualmente la supply circolante è di 927,625 MKR, corrispondente al 92,7% della supply totale di 1 milione di MKR che verrà mai creata.

Questo contenuto è frutto del lavoro di persone che amano il mondo Crypto. Seguici sui nostri canali!
Condividi su

Ultime notizie

Scopri le 10 ABITUDINI per la tua SICUREZZA CRYPTO.

Inserisci la tua email qua sotto per ricevere SUBITO la GUIDA in PDF: Riceverai la GUIDA via email