Immunefi lancia il sistema di Vaults on-chain

Immunefi ha lanciato la nuova funzionalità Vaults con l'obiettivo di aumentare la sicurezza all'interno della DeFi.

Cos’è Immunefi

Immunefi è una piattaforma leader nel campo della sicurezza all’interno del web3; ciò che fa è mettere in contatto i white hat hacker, cioè hacker benevoli, con tutte le dApp che desiderano far controllare i loro smart contract per aumentare la loro sicurezza. Il funzionamento alla base è molto semplice: le dApp presentano i propri smart contract all’interno di Immunefi e mettono in palio dei premi in dollari, chiamati “Bug Bounty“, per chiunque sia in grado di identificarne qualche errore di codice.

Dall’altra parte ci sono gli white hat hacker che, attratti dalle ricompense, studiano gli smart contract proposti dalle varie dApp e cercano tutti gli errori, con l’obiettivo appunto di collezionare le ricompense proposte dai vari progetti. Al momento, il Bounty più grande è messo in palio da LayerZero ed ha un valore massimo di 15 milioni di dollari in caso venga scoperto un errore critico all’interno del codice.

I nuovi Vaults

Sebbene questi “premi” per i white hat hacker siano molto interessanti, prima dell’aggiornamento di oggi era sempre necessaria una base di fiducia tra le due parti, poiché la reward era un valore senza alcuna prova che la dApp in questione fosse realmente in possesso di quella somma di denaro.

Ora, grazie alla nuova funzionalità “Vaults”, è stato rilasciato un sistema di smart contract che consente agli sviluppatori delle varie dApp di depositare on chain, all’interno di questi Vaults, in modo sicuro i fondi destinati al pagamento di hacker o ricercatori per la segnalazione di vulnerabilità nel loro codice.

I fondi vengono rilasciati a un hacker solo quando la segnalazione di una vulnerabilità è stata verificata. L’obiettivo, dunque, è quello di dimostrare, con una prova on-chain, che i fondi per pagare i white hat hackers ci sono e sono pronti a essere destinati a chiunque trovi delle vulnerabilità nel codice. Al momento, due progetti hanno rilasciato i propri Vaults: il primo è Ref Finance, dove sono stati depositati $10.000 verificabili on-chain, il secondo è proprio Immunefi, che ha rilasciato un vaults di poco inferiore, equivalente a $9.200.

Per una DeFi sempre più sicura

Grazie a Immunefi ed al suo sistema di bug bounties, più di 25 miliardi di dollari in hack sono stati evitati. In questo momento storico del mercato crypto, dove gli hack sono aumentati e decine di dApp hanno perso milioni di dollari in liquidità drenata da hacker malevoli, l’introduzione dei Vaults potrebbe portare alcuni hacker malevoli a convertirsi in white hat hacker ed aiutare tutto il mondo della finanza decentralizzata ad aumentare la propria sicurezza giorno dopo giorno.

Questo contenuto è frutto del lavoro di persone che amano il mondo Crypto. Seguici sui nostri canali!
Condividi su

Ultime notizie

Scopri le 10 ABITUDINI per la tua SICUREZZA CRYPTO.

Inserisci la tua email qua sotto per ricevere SUBITO la GUIDA in PDF: Riceverai la GUIDA via email