ETF spot Ethereum: cos’è e quando arriverà?

Gli ETF spot su Ether sono ora in fase di approvazione e si aspetta il via libera della SEC americana.

Contenuti dell'articolo

ETF spot crypto

Il 10 gennaio 2024 la SEC americana ha approvato per la prima volta nella storia degli ETF spot su una criptovaluta, nello specifico su bitcoin.

Questo è stato un momento storico per tutto il settore blockchain in quanto per la prima volta la finanza mondiale ha accettato e integrato al suo interno un asset crypto.

L’approvazione di un ETF spot è assolutamente importante in quanto rende molto più semplice l’acquisto delle cryptovalute, in questo caso BTC.

Non bisogna infatti possedere alcun wallet digitale e gestire la sicurezza della chiave privata, tramite un ETF spot si può essere esposti al sottostante semplicemente accedendo ad un broker finanziario tradizionale.

Questo strumento dunque rimuove quasi del tutto le barriere d’ingresso verso questo settore e, già in questi primi mesi, si può dire che quello su BTC sia stato un vero successo.

I vari provider fra i quali BlackRock, Grayscale e Fidelity hanno già accumulato oltre 50 miliardi di dollari in BTC e il trend è in costante aumento.

Arriverà un ETF su Ether?

Com’era facilmente prevedibile, il primo ETF spot su una crypto è stato quello su BTC, ovvero la moneta più importante di tutto il settore, ma ora sembra giunto il momento di altre approvazioni.

Nello specifico, le stesse banche d’investimento che propongono gli ETF su BTC hanno già da qualche mese fatto richiesta per emettere nuovi ETF spot, questa volta sulla seconda moneta più capitalizzata, ovvero Ether.

Ora la SEC americana sta valutando tutte le proposte e una decisione finale arriverà entro il 23 maggio, data nella quale la richiesta fatta da VanEck scadrà.

Come successo per l’approvazione per l’ETF su bitcoin, ci si aspetta che la SEC prenderà comunque una decisione per tutte le proposte in una data unica, probabilmente proprio il 23 Maggio, in quanto, in caso di approvazione, non vorrà dare alcun vantaggio temporale a un provider rispetto ad un altro.

Probabilità di approvazione

Ovviamente l’incertezza sulla decisione che prenderà la SEC durerà fino il 23 Maggio, ma ad oggi, dopo un primo momento di ottimismo, sebrano maggiori le possibilità che questo possa essere ritardato di 12-18 mesi.

Ma perché le % tendono al negativo?

In primo luogo, non si stanno verificando incontri o scambi di richieste fra la SEC e i vari provider che hanno fatto richiesta, nonostante ci troviamo ormai a circa due mesi dalla scadenza finale. Questo è in contrasto con il processo di approvazione dell’ETF su BTC, dove vi erano continuamente aggiornamenti pubblici sulle modifiche delle varie proposte. 

La SEC inoltre ha sempre dichiarato che, nonostante l’approvazione dell’ETF su BTC, sia sempre contraria al mondo delle criptovalute, che vede come rischioso e pieno di frodi.

Infine, è forse questa è la questione più importante, la SEC, che è l’acronimo di Security Exchange Commission, non si è mai sbilanciata nel dichiarare ETH una security. 

Questa incertezza sulla natura dell’asset deve essere per forza chiarita prima dell’approvazione dell’ETF e la SEC non sembra ancora avere le idee chiare su questo.

ETF spot molto diverso

In molti danno per scontata l’approvazione di questi ETF su Ether in quanto credono che BTC ed ETH siano due crypto essenzialmente uguali. 

Purtroppo (anzi, per fortuna!) non è così il che complica ancora di più la situazione.

Ethereum infatti da settembre 2022 è passata a quello che è chiamato proof of stake, ovvero un algoritmo di validazione dei blocchi che elimina i miners e introduce i nodi validatori come entità che garantiscono la sicurezza della rete.

Senza scendere troppo nei dettagli, ci basti sapere che ora si può mettere in staking ETH e guadagnare un rendimento, ad oggi circa del 4%.

Questo complica di molto il lavoro dei regolatori che devono aggiungere questa variabile alla struttura dell’ETF.

Come gestire lo staking? Tenere gli ETH in staking o liberi? Riconoscere un rendimento a chi compra quote dell’ETF o no?

Queste sono tutte domande che con l’ETF su BTC non si sono dovute fare ma che ora bisogna saper risolvere per approvare questo nuovo strumento.

La price action di ETH influenzata da questa decisione

Come successo per le speculazioni sull’approvazione dell’ETF spot su bitcoin, questa decisione è talmente importante da poter influenzare il prezzo dell’asset e dunque portare a un aumento del prezzo se le probabilità di approvazione sono alte mentre invece un ribasso se le possibilità diminuiscono.

Ma oltre al prezzo in dollari, c’è un altro grafico che meglio di tutti gli altri ci suggerisce quali siano le aspettative sulla decisione della SEC e questo è il prezzo sul trust di Grayscale.

Questo trust possiamo vederlo come un “ETF privato” che ha come sottostante ETH. 

Grayscale ha fatto richiesta per convertire questo fondo in un ETF e spera di riuscirci, esattamente come ha fatto con il trust su BTC, ora effettivamente ETF spot.

Questo attualmente quota però ETH ad un prezzo scontato, in quanto ancora non è un ETF ufficiale.

Come possiamo vedere, il discount è andato a diminuire nell’ultimo anno, proprio quando Grayscale ha fatto richiesta di convertire questo fondo in un ETF ufficiale:

La scontistica minore è stata toccata circa un mese fa ed era solo del 9%.

Possiamo però notare come ora ci sia oltre un 25% di sconto, segno che nelle ultime settimane la fiducia che la SEC approvi gli ETF e converta questo fondo sono diminuite.

ETH rimane dunque abbastanza debole nella sua price action anche a causa di queste aspettative negative relative all’approvazione dell’ETF e il grafico contro BTC ne è un chiaro sintomo:

Ad oggi dunque sembra leggermente favorita la possibilità che gli ETF su ETH vengano rimandati, ma nulla ovviamente sarà certo fino a quando la SEC non dichiarerà le sue intenzioni.

Per rimanere aggiornati su questa ed altre notizie del mondo crypto, vi consiglio di unirvi al canale telegram della nostra community dove diamo aggiornamenti continui su tutto il mondo crypto.

Questo contenuto è frutto del lavoro di persone che amano il mondo Crypto. Seguici sui nostri canali!
Condividi su

Ultime notizie

Scopri le 10 ABITUDINI per la tua SICUREZZA CRYPTO.

Inserisci la tua email qua sotto per ricevere SUBITO la GUIDA in PDF: Riceverai la GUIDA via email